CS2000, la spazzatrice stradale compatta, maneggevole e rispettosa dell’ambiente

CS2000, la spazzatrice stradale compatta, maneggevole e rispettosa dell’ambiente

Comac, sta ampliando la propria gamma di prodotti con il nuovo modello di spazzatrice aspirante stradale CS2000, studiata per la pulizia di zone urbane ed aree industriali.

La nuova macchina, presto disponibile per il mercato, sarà compatta e assai maneggevole in quanto progettata per muoversi agilmente all’interno dei centri storici delle città. Sarà equipaggiata con una turbina ad alto rendimento che le consentirà di pulire le strade con una sola passata e, grazie agli accessori disponibili, saprà esercitare al meglio la stessa azione pulente anche su marciapiedi e zone di difficile accessibilità, rispondendo così ad un’esigenza largamente diffusa.

Tra i molteplici vantaggi considerati in fase di progettazione vi sono senz’altro l’attenzione all’ambiente e alla sicurezza. I consumi di acqua verranno ridotti attraverso un efficiente sistema di nebulizzazione sulle spazzole anteriori. Il capiente serbatoio di riciclo consentirà, dopo aver filtrato l’acqua sporca, di utilizzarla nuovamente. Altro aspetto, è la riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni in atmosfera grazie a due soluzioni innovative: il moderno impianto idraulico ad alto rendimento ed un motore specifico per applicazioni industriali, omologato Euro 5. Grande l’attenzione al confort dell’operatore, con una serie di utili accorgimenti che ridurranno lo stress, anche nei turni di lavoro più lunghi, quali: la posizione del motore, che verrà collocato nella parte posteriore del veicolo, il montaggio della cabina di guida su specifici antivibranti e l’impiego di sospensioni idrauliche.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>